Ham Station IWHK (ex IW1CXZ)

Lo Shack


Antenne


Sota

Drm



Modi digitali


Radio pirata - Libro
Radio Pirata


Articoli



Home Page





Le novità della fiera Hamradio 2010

Clicca qui per vedere tutte le foto dei nuovi prodotti



L’edizione 2010 della fiera Hamradio di Friedrichshafen festeggiava quest’anno due importanti eventi: i 60 anni di vita della Darc, l’associazione dei radioamatori tedeschi e l’edizione numero 35 dell’Hamradio che si conferma evento di punta nel mondo delle fiere amatoriali in Europa. Quest’edizione di è caratterizzata per una nuova organizzazione degli spazi espositivi, le sale dedicate al “mercatino” dell’usato erano solo due e molti espositori che di solito eravamo abituati a trovare nel Flea-market quest’anno sono stati spostati nel padiglione del nuovo. L’impressione finale è stata quella di una minor presenza di espositori, forse a causa della crisi economica o forse perché questa nuova organizzazione aumentava i costi per chi doveva esporre. Nel complesso numerosi nuovi prodotti sono stati presentati in questa edizione e a farla da padroni sono stati i nuovi ricetrasmettitori Hf “da base” presentati da due note case produttrici. Nello stand Yaesu l’oggetto più ammirato è stato infatti l’rtx Hf FT DX 5000 che con un nuove caratteristiche tecniche e ottime performance dichiarate vuole fare concorrenza diretta al top della banda Icom. Kenwood ha presentato finalmente il suo nuovo Rtx HF il TS 590 che utilizzando un’architettura rf “Down conversion” spera di riacquistare quote di mercato. Sempre Kenwood presentava il nuovo portatile Vhf-Uhf dedicato al Packet il modello TH-D72E dotato di ricevitore Gps , Tnc 1200/9600 bd. in modalità Aprs. Per quanto riguarda Icom era in esposizione, ma sotto una teca di vetro, il nuovo rtx multi banda base hf-vhf-uhf IC-9100 mentre era possibile provare i nuovi portatili e veicolari per il mondo D-Star. Come nelle scorse edizioni le vere novità arrivano dal mondo SDR che continua a offrire nuovi apparati e nuove soluzioni software. Uno dei prodotti più attesi era l’rtx sdr qrp HF Flex-1500 della FlexRadio finalmente disponibile che si è potuto provare e ammirare in diversi stand della fiera. Invece per quanto riguarda i ricevitori, la prima novità era il nuovo prodotto dell’italiana Microtelecom che ha presentato il Gemini, un innovativo ricevitore sdr dual channel con convertitori A/d che lavorano a 200 msps. Il ricevitore è dotato di filtri preselettori per la bande 28 to 170 MHz e due ingressi wideband che operano da 1-500 MHz. Nello stand di Winradio veniva invece presentato il nuovo Sdr Hf Excalibur, un ricevitore hf “direct sampling” che copre la banda 9 khz – 50 mhz. Il software di controllo permette di registrare 2 mhz di banda, di operare 3 ricevitori indipendenti (nell’ambito dei 2 mhz di banda) e di visualizzare in tempo reale lo spettro di tutta la banda Hf. Terzo e ultimo ricevitore Sdr Hf è il “SSB LAN-SDR” presentato dalla tedesca SSB-Electronic che si presenta come un ricevitore SDR con copertura da 0,1 a 30 Mhz con la possibilità di gestione remota mediante la presa Lan integrata. Numerosi gli accessori per il mondo SDR presentati in questa fiera tra cui l’Add-270h’ un downconverter programmabile per il Perseus realizzato dalla Rf System e commercializzato da WoodBox Radio che copre da 136-146 mhz e 430-445 mhz. Sempre per il Perseus erano disponibili i downconverter Vhf prodotti da SSB-Electronic e anche 3 prodotti chiamati “Perseus Wb” per le bande 40-80, 80 -120, 120 – 160 mhz realizzata dalla tedesca DienTronik. Sempre WoodBoxRadio ha annunciato per la fine del 2010 la disponibilità di un trasmettitore SDR Hf e 50 mhz qrp (5 watt), chiamato Sdt-2010, realizzato su progetto di I0CG e I2PHD da affiancare al Perseus o altri ricevitori SDR. Sempre per quanto riguarda i ricevitori nello stand Bogus era possibile provare i nuovi prodotti della giapponese Aor: il primo era il blackbox riceiver Ar2300 che copre da 40 khz a 3150 mhz e il secondo la versione “desktop” l’ AOR AR5001 che offre la stessa copertura e caratteristiche dell’Ar2300 ma senza l’utilizzo del pc per il controllo e la sintonia. Da segnalare quest’anno la presenza in fiera dell’americana Elecraft che presentava il P3 il panadapter per il K3 che si può usare anche su altri rtx commerciali. Tra gli strumenti vale la pena segnalare anche il nuovo MiniVna Pro, dotato di connessione Bluetooth e attivo da 0.1 a 200 mhz. Nel settore “alte potenze” si è fatto di sicuro notare l’amplificatore valvolare Emtron da 8 Kw e l’italiano l’Expert 2K che rimane il più piccolo e integrato ampli a stato solido da 2 kw. Per gli appassionati di telegrafia da segnalare il ritorno dei tasti Vibroplex, distribuiti da Difona e la presentazione di un nuovo modello Begali, lo Stradivarius che utilizza un rivoluzionario sistema di lame in acciaio per sostenere i due bracetti del paddle.